top of page
  • Immagine del redattoreAFR

Storia e curiosità del marchio Stipula

Il termine “stipula”, letteralmente dal latino “pagliuzza”, si riferisce al modo in cui i nostri antenati Romani erano soliti siglare un patto. Ognuna delle due parti teneva un lembo del bastoncino o della pagliuzza e insieme lo spezzavano. Era l'idea che non si può tornare indietro dall'impegno preso, l'idea della fedeltà ai patti, rappresentata plasticamente dal rametto spezzato.


Molti anni più tardi, un'eco di tale costume la si coglie nel gesto del giovane che spezza il ramo a destra della scena principale nel magnifico dipinto di Raffaello, Lo sposalizio della Vergine. Anche qui il personaggio suggella l'unione che sta avvenendo tra Maria di Nazareth e lo sposo Giuseppe.


Nel fabbricare le sue penne Stipula ha idealmente assunto il medesimo impegno di qualità e rispetto dei canoni di classicità e bellezza con i suoi clienti, con coloro che le fanno fiducia. Fedele ad una logica di continuità con il passato e nel pieno rispetto della tradizione delle “botteghe fiorentine”, Stipula mantiene viva all'interno delle proprie penne l'autenticità delle lavorazioni antiche, realizzando stilografiche che incorporino un vero valore artistico e artigianale, durevole nel tempo.



Il logo Stipula si presenta con una scritta sottolineata. Non è soltanto una sottolineatura grafica, ma un rimando a quel rametto spezzato in segno di fedeltà.


Nella sua versione più recente poi il logo Stipula - pur semplificato - ha mantenuto una foglia stilizzata che appunta la lettera "i". Nella sua versione storica le foglie addirittura componevano una voluta che coronava l'intera scritta. La foglia Stipula reca al centro una nervatura molto evidente. E' il simbolo della stilografica inserito in modo quasi cifrato all'interno del marchio. La capillarità infatti, che è alla base del funzionamento della penna stilografica fin dal primo brevetto dell'Ottocento, è lo stesso principio fisico che permette ai vegetali di nutrire l'intera pianta, trasferendo la linfa e i nutrienti dalle radici alle foglie più alte.




Ancora una parola sul colore rosso e sull'oro del marchio Stipula. Il rosso è da sempre il colore che non lascia indifferenti. E' il colore del sangue, dell'amore, della passione. L'oro è il metallo nobile per eccellenza, simbolo di ciò che vale e dura. I due colori sono costantemente presenti nell'universo Stipula, così legato alla passione ma anche innestato stabilmente in una tradizione di bellezza artistica e perfezione artigianale come quella fiorentina.



37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page