top of page
  • lucaviti

La 91, una stilo senza cappuccio con apertura a baionetta

Parliamo di innovazione e di come Stipula abbia costantemente adottato un punto di vista inedito nello sviluppo delle sue produzioni.

Se la stilografica senza cappuccio Da Vinci è molto probabilmente il sistema più popolare di Stipula in questa categoria, non mancano altri sforzi creativi nella stessa direzione. E' questo il caso della stilografica senza cappuccio attivabile con il sistema "a baionetta" uscita nella collezione ai primi del Duemila con il nome di 91 .


L’innovazione della stilografica 91 è tutta concentrata nei soli suoi 91 millimetri di lunghezza. Ruotando l’anello metallico presente sul fusto, una lunetta posta sulla parte anteriore della penna si apre; basta poi spingere l’anello in avanti per far fuoriuscire il pennino ed iniziare a scrivere.

Compatta, tascabile e facile da usare, la 91 ha l’originale caratteristica di poter stare in piedi sulla scrivania, appoggiata sulla sua base metallica che serve da piedistallo e da zavorra.



Nonostante le sue misure ridotte e facilmente tascabili, la 91 ha la capacità di inchiostro di una normale penna stilografica a cartuccia. Il pennino è di misura grande o piccola (ci sono versioni che montano il 6mm - in particolare quelle uscite per prime - ed altre, come la 91 Chic, dotate di 5mm) ed è realizzato sia in oro sia in acciaio.

59 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page