top of page
  • lucaviti

Le collezioni "classiche" Stipula

Accade talvolta che ci si trovi a parlare di Etruria classica o Florentia classica, ecc. A cosa ci riferisce esattamente con la qualificazione "classico" ?


Le prime collezioni disegnate da Stipula con una diffusione internazionale, in maniera del tutto naturale vennero nel corso del tempo - ma particolarmente a partire dagli anni 2000 - chiamate "classiche". Alcuni di questi modelli, tuttora esistenti nella linea, hanno subito più o meno importanti modifiche nel disegno e nelle dimensioni, ma le classiche rimangono la matrice essenziale di molte produzioni attuali.


Ecco, in estrema sintesi, le collezioni classiche .



* Novecento

Elegante, ma al tempo stesso essenziale, pensata per chi amava scrivere e usava la penna come strumento di comunicazione. Ispirata alle linee dell'Art Deco, fu prodotta soprattutto in Ebanite fiammata rossa (cumberland) con finiture metalliche in argento .925. Il pennino era bicolore Rodiato in Oro .750, con punta in Iridio.


La collezione Novecento offriva la Stilografica, il Portamina a meccanismo continuo, la Sfera a rotazione, la penna Roller .



Ogni esemplare della Novecento era numerato.


La famiglia Novecento fu anche resa disponibile in due varianti: i modelli “Cromo” con particolari in ebanite giallo/verde, in versione stilo e roller, e “Saturno” in ebanite verde oliva o verde edera, che riproponevano il sistema di caricamento a lunetta con vescica d'inchiostro interna, il Crescent Filler. Saturno era disponibile anche come roller con un ingegnoso sistema di estrazione della punta.



* Florentia

La famiglia Florentia fu caratterizzata da una linea decisa, senza decori: un condensato di energia nello scrivere. Fu realizzata in acetato di cellulosa di colore ambra e nero e resa disponibile nella versione Stilografica, Portamina a rotazione, Sfera a rotazione e penna Roller .

Ogni esemplare era numerato.



Ebbe vita fino alla fine degli anni '90 del Novecento ed è stata recentemente reintrodotta con alcune edizioni limitate, Notte di San Lorenzo ed ebanite Montezuma.







* Etruria

La famiglia Etruria è divenuta a buon diritto una icona Stipula, per il grande seguito da sempre riscosso.


Fu dagli inizi caratterizzata da forme morbide e ovoidali: un invito alla leggerezza e alla gioia nello scrivere. Con dettagli in argento massiccio e oro 9k massiccio, disegnati nello stile orafo fiorentino e microfusi in cera. Fu all'origine prodotta in acetato di cellulosa nei colori ambra e nero. Il pennino era sempre in Oro .750 bicolore Rodiato con punta in Iridio.


La famiglia Etruria offriva Stilografica, Portamina a rotazione, Sfera a rotazione, penna Roller.

Ogni esemplare Etruria era numerato.






* Florentia Aurea

Riflessi di luce e materiali preziosi erano le caratteristiche essenziali di Florentia Aurea. Realizzata in acetato di cellulosa di colore nero e lavorata secondo le tecniche della tradizione orafa di Firenze fu un esempio straordinario di classica semplicità. Il pennino era in Oro 750, con un riporto in Rodio. La punta del pennino era in Iridio.





Ogni esemplare di Florentia Aurea era numerato.




*Etruria Aurea

Le forme della collezione Etruria in questa sottofamiglia furono arricchite e impreziosite dall’uso di oro e argento massicci che avvolgono la penna con forme morbide, ingentilite dagli effetti di luce e dalle sfumature cromatiche.



Il materiale usato era ancora l’acetato di cellulosa di colore ambra o nero. Il cappuccio, inciso a godron o a grain d’orge, era proposto sia in oro .750, sia in oro .375 o anche in argento .925. Il pennino era sempre in in oro .750, con punta in Iridio.

Ogni esemplare della Etruria Aurea veniva numerato.



20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page